Perché le nuvole non scendono più in basso di una certa altezza?

In realtà, se le condizioni sono giuste, le nuvole possono formarsi al livello del suolo. In questo caso si chiamerebbe “nebbia” piuttosto che una “nuvola”, ma entrambi sono uguali.

La formazione di nuvole dipende dalla temperatura . Normalmente è troppo caldo perché le nuvole si formino a livelli bassi. Ma a quote più elevate, a causa della “cadenza adiabatica *”, la temperatura diminuisce consentendo la condensazione e le formazioni nuvolose.

Viceversa quando l’altitudine diminuisce insieme alla temperatura, a un certo punto diventa troppo calda a livelli più bassi in quota; la temperatura che sale sopra il punto di rugiada e le nuvole non possono formarsi a questa altezza o al di sotto di essa e alla relativa temperatura.

Ecco i due modi in cui si formano le nuvole:

(a) Aumentando il contenuto di acqua nell’aria, ad esempio attraverso l’evaporazione, in un punto in cui l’aria non può contenere più.

(b) Raffreddando l’aria in modo che raggiunga il suo punto di rugiada – questa è la temperatura alla quale si verifica la condensazione, e non è in grado di “trattenere” altra acqua.

(Fonte: CLOUD DEVELOPMENT)

Correlati: tassi di lasso di tempo, umidità, nuvole e temporali e anche, strato marino

* Tasso di decadimento adiabatico: la velocità con cui la temperatura atmosferica diminuisce all’aumentare dell’altitudine in condizioni di equilibrio termico.

Loro fanno. Si chiama nebbia.

Immagino che non sia la tua domanda. Contenuto di umidità, tasso di cadenza adiabatica (una misura del cambiamento di temperatura con l’altitudine), e sono sicuro che ce ne sono alcuni che mi mancano, tutti giocano un ruolo nel modo in cui è bassa la parte inferiore di una nuvola.