Esiste una correlazione tra altezza dell’edificio e qualità architettonica?

No. La qualità di un edificio è il vantaggio, l’utilità, che dà agli utenti e al pubblico. Ciò può significare molte cose; la massa dell’edificio, il rapporto con l’ambiente circostante, se è progettato come un edificio verde, e l’estetica. Comprende anche la qualità dei materiali e la progettazione strutturale e architettonica per garantire la durabilità e la capacità dell’architetto di progettare un esterno e un interno senza tempo e interessanti.

Per quanto riguarda l’altezza, le città hanno codici di zonizzazione che limitano l’altezza in base all’intento del consiglio comunale su come si sviluppa la città, come la densità del mix residenziale e commerciale. Questo limite di altezza viene talvolta modificato in base ai cambiamenti di cambiamenti sostenuti nell’ambiente economico. Se c’è un gruppo significativo di persone in vari distretti del consiglio, è possibile contattare il membro del consiglio per un cambiamento. Il membro del Consiglio ascolterà i suoi elettori, specialmente quelli nei quartieri del centro. Avere sviluppatori e imprese in quelle aree che contattano il consiglio porteranno più peso.

Essendo stato a Montreal diverse volte e amando le mie esperienze lì, sono sempre confuso dal contesto generale del distretto centrale della città. Questo è direttamente correlato alle restrizioni di altezza che offrono una scala più unificata al centro della città. Il problema con città come New York, Chicago, Tokyo, Shanghai e Dubai è che le altezze sempre crescenti degli edifici continuano ad allontanare la scala umana: è difficile localizzarsi nel cemento denso, nell’acciaio e vetro, con connessioni al cielo, l’ambiente naturale, e l’orizzonte tutto ma eliminato. Sono tutto per la densificazione degli ambienti urbani in risposta alle crescenti esigenze di abitazioni e attività commerciali, ma poiché l’alta densità lascia il posto a un’alta densità, perdiamo la nostra umanità, che, a mio avviso, richiede una connessione diretta con la terra.

Se Montreal dovesse rinunciare alle sue restrizioni di altezza, i collegamenti con l’acqua e la terra andrebbero persi e anche l’identità della città andrebbe persa. La densificazione può avvenire in altri modi, anche se il pensiero creativo sarà necessario per stabilire nuovi precedenti.

No, per niente. Quando gli edifici diventano più alti o molto più grandi, in genere entrano in gioco requisiti di sicurezza della vita più stringenti, ma quelli sono innescati dall’occupazione e dalla capacità del fuoco e del salvataggio di accedere allo spazio. La qualità è un attributo completamente diverso dalla sicurezza ed è più dipendente dal budget e dagli obiettivi del proprietario per il progetto.

Se mai potrebbe essere una correlazione inversa. Ci sono così tante persone coinvolte nelle decisioni sulle torri di alto livello che tendono ad essere inoffensive, progettate da tipi di commissione. Ci sono anche molti altri vincoli dovuti a considerazioni di salute e sicurezza, strutturali, di zonizzazione e ambientali.