Le persone che fabbricano creme che aiutano ad alleggerire il colore della pelle dovrebbero essere considerati razzisti?

Cambiare il colore della tua pelle non cambia la tua razza. Né cambia il colore dei capelli, o il colore degli occhi (attraverso i contatti colorati). Nel mondo occidentale, prodotti e servizi autoabbronzanti sono onnipresenti.

L’industria conciaria indoor da sola (e sì, è un’industria da 5 miliardi di dollari negli Stati Uniti) attrae circa 28 milioni di clienti ogni anno. Ci sono più luoghi di abbronzatura indoor che franchising di McDonald’s negli Stati Uniti. [1]

I prodotti autoabbronzanti sono una delle industrie in più rapida crescita negli Stati Uniti, con un fatturato annuo previsto di $ 688 milioni nel 2013. [2]

Chiaramente, ci sono molti americani che vogliono la pelle più scura. Perché? È un aspetto, maschera l’aspetto delle rughe e della cellulite, contribuisce all’aspetto di una luminosità sana. Non tutte le persone che usano i prodotti abbronzanti stanno cercando il falso aspetto simile a Jersey Shore-like, molti di noi stanno solo cercando di togliersi il pallore.

Dubito che molti conciatori stiano cercando di “passare” come una razza diversa. Immagino che questo sia lo stesso per le donne che usano creme sbiancanti.

[1] L’industria conciaria interna promuove i benefici per la salute dei letti Sun oltre i rischi
[2] www.ibisworld.com/Common/MediaCenter/Fastest%20Growing%20Industries.pdf

Mentre loro non fanno esattamente del loro meglio per abolire il razzismo, le persone che fabbricano creme per la correttezza non sono razzisti in quanto produttori di dette creme. Stanno solo cercando di soddisfare un mercato che, in virtù della sua esistenza, è razzista.

C’è questa crema di equità in India che è stata intorno per tutto il tempo che posso ricordare. Si chiama Fair and Lovely. Hanno campagne pubblicitarie a lungo termine che mostrano in pratica come le ragazze perdono nelle competizioni e nelle interviste di lavoro perché sono al buio. Cominciano ad usare Fair and Lovely e, in una settimana o due, sono improvvisamente onesti e hanno diritto a tutte queste cose.

È una campagna pubblicitaria spregevole e alimenta le insicurezze che hanno le persone oscure. Tuttavia, Fair and Lovely ha iniziato questa tendenza? No. Per secoli, gli esseri umani hanno provato innumerevoli metodi per diventare più giusti. I produttori di Fair and Lovely non sono in alcun modo responsabili di questa sfortunata tendenza. Se la crema è stata venduta bene per decenni, tanto che hanno deciso di lanciare una variante per gli uomini così chiamata Fair and Handsome, significa che il mercato ha risposto bene al concetto di una crema di correttezza. La società sente il bisogno di un tale prodotto. La società è il colpevole. La società è razzista. Se non fosse stato Bello e Bello, sarebbe stato candeggina o curcuma o qualcos’altro. No, i creatori della crema non sono razzisti, non più di una prostituta è la peccatrice quando dorme con un ragazzo sposato.

Queste società dovrebbero essere penalizzate? Può essere. Dopotutto, stanno fabbricando un prodotto che, in virtù del suo essere, presta forza all’idea che essere giusto sia in qualche modo migliore, che è discriminatorio. Aiuterà a frenare questo problema? No. Le persone troveranno altri modi. Queste aziende cercano di promuovere la pelle chiara ma, come nel caso di un cavallo e acqua, non è possibile forzare le persone ad acquistare il prodotto. Alla fine della giornata sono i clienti e le persone che sono la ragione per cui altre persone acquistano questi prodotti, che sono razzisti.

—————————————

EDIT: È stato sottolineato che la parola razzista è stata usata erroneamente da me, e che la discriminazione sarebbe stata più appropriata nel contesto della domanda . La discriminazione sulla base del colore della pelle non è altro che una manifestazione di razzismo. Non è un fenomeno completamente diverso. Quindi, mentre il discriminatorio è appropriato, il razzista lo è altrettanto.

Nella mia pratica, ho visto tutti i tipi e le razze di persone. In America, come nella maggior parte dei paesi, le persone hanno la LIBERTA ‘di scegliere – non ha niente a che fare con la razza. Mentre avanziamo nell’assistenza sanitaria, viviamo più a lungo. Ciò significa che dobbiamo lavorare più a lungo per guadagnarci da vivere. Per fare questo, dobbiamo apparire al meglio. I datori di lavoro, data la possibilità di scegliere tra persone di pari talento, sceglieranno invariabilmente il meglio. Quando i nostri figli vanno per un colloquio di lavoro, li incoraggiamo a “apparire al meglio”.

Nella maggior parte delle industrie, le persone con tatuaggi e piercing visibili verranno assunti meno di quelli senza. Soprattutto in uno studio medico, i pazienti non vogliono vedere tatuaggi e piercing negli assistenti medici o nelle infermiere.

L’industria della chirurgia estetica è diventata una delle maggiori industrie in crescita perché le persone hanno la libertà di scegliere come vogliono apparire. Potresti non essere d’accordo, come ho fatto quando mio figlio tornò a casa con i capelli blu. Ma non è razzismo, o milioni di donne (e uomini) che muoiono i capelli sarebbero razzisti.

Questa risposta non è un sostituto per l’assistenza medica professionale …

No, sono capitalisti!
I prodotti di equità detengono la più grande quota del settore di qualsiasi prodotto HBA in India con crescite crescenti a passi da gigante ogni anno. Non essere d’accordo sarebbe semplicemente un brutto affare.

Solo se consideri la pelle naturalmente più scura come normale e ideale, che forse ti rende un razzista anti-bianco! Secondo l’argomentazione della domanda, sono anche razzisti che fabbricano prodotti per raddrizzare i capelli naturalmente ricci o offrono interventi chirurgici di ristrutturazione oculare per gli orientali. La domanda suona come se queste cose fossero imposte alle persone – perché i produttori e i fornitori di servizi medici dovrebbero essere ritenuti responsabili delle decisioni prese da singole persone libere su come preferiscono apparire? Come sottolineato in altre risposte, il tipo di cose discusse qui non fa nulla per cambiare realmente la propria razza, che è determinata dal genoma, ma cambia solo alcuni dei segni di apparenza usati da molte persone per stimare la razza di qualcuno! Forse un’altra implicazione della formulazione di questa domanda è che preferiresti rendere tecnicamente e legalmente più difficile per una persona libera cambiare volontariamente il suo aspetto razziale piuttosto che essere messo nella difficoltà di doverlo convincere con la discussione che dovrebbe prendere orgoglio nella sua corsa!

E la gente che vende abbronzatura dovrebbe essere considerata anche razzista?

Non sono sicuro se tutta la correttezza politica sta diventando sempre più ridicola o se sono solo poche persone stupide, tuttavia è una tua scelta quale trucco ti metti in faccia e la varietà di scelte ti rende più libero in questo mondo.

Secondo questa logica, a quanto pare il sole è anche razzista. La tua logica è profondamente imperfetta.