Quali effetti avranno le tecnologie di scansione volumetrica sull’estetica dell’arte?

I lavori realizzati con LIDAR, Kinect e luce strutturata fino ad ora indicano alcuni possibili risultati:

  1. Analisi materiale del processo stesso (artefatti di scansione, lentezza della scansione, scansione come fotografia alternativa ecc.)
  2. Interfacce gestuali, che sostituiscono il tracciamento video come input a basso impatto per le applicazioni interattive
  3. Indagini scultoree di oggetti e spazi scansionati

Il lavoro di Sophie Kahn (http://www.sophiekahn.net/) esemplifica pts.1 e 3. Pt.2 è ampiamente illustrato dalla recente ondata di hack Kinect (cioè http://zenbullets.com/blog/?p= 971 ecc.)

Abbiamo bisogno di un approccio “Rip, Mix, Burn” per LIDAR, scansione 3D e stampa 3D.

Le scansioni 3D dovrebbero essere caricate su siti di deposito (come Thingiverse) sotto licenze gratuite, scaricate ed elaborate (modificate e / o combinate a mano o algoritmicamente), i risultati caricati con gli stessi termini e poi stampati in 3D o utilizzati in VR.

Dico dovrebbe perché questo è il modo migliore per creare qualcosa di nuovo e interessante. Facciamo un ciclo di feedback tra l’arte virtuale e quella fisica.

Dobbiamo chiederci “cosa significa questo per il mondo del copyright e della proprietà intellettuale?”

In sostanza, non credo che tutto ciò che è fisico dovrebbe essere scannerizzato e condiviso con il mondo. Almeno, credo che alcune cose non dovrebbero essere scansionate per essere riprodotte fisicamente. Posso vedere dove tutti trarrebbero beneficio dalla visione di determinati oggetti. La domanda originale era incentrata in particolare sull’arte.

Ci sono ora musei che stanno scannerizzando il loro lavoro in questo modo. Ho fatto un recente post sul blog che puoi trovare qui: 3d Scanning e 3D printing in Art Reproduction.

Scansione volumetrica

  • democratizzerà l’arte,
  • aggiornerà i dibattiti sulla natura della vera arte,
  • in misura minore indebolirà il valore percepito di alcuni pezzi
  • Potrebbe anche aiutare il mondo della contraffazione

ma anche dare ai falsari nuovi strumenti

  • Si può aprire il floodgate del contenzioso sul copyright
  • Darà all’artista nuovi strumenti per studiare l’arte e i suoi metodi
  • Darà agli assicuratori nuovi strumenti
  • Proteggerà i pezzi in caso di danni

Questo può essere utile:

Pagina su berk-edu.com

sono d’accordo. abbiamo bisogno di un github / wikipedia / youtube di fotografie volumetriche, video, dati di nuvole di punti, modelli 3d e dati scheletrici acquisiti in movimento. siamo sul ciglio di un cambiamento fondamentale nel nostro modo di documentare la vita sulla terra – essenzialmente abbiamo la capacità di catturare pianeti, continenti, montagne, città, interni di stanze, artefatti, persone, lego, nano strutture, molecole, atomi, quark – nello spazio 3d volumetrico nel tempo … i bambini oggi cresceranno come “nativi volumetrici” avendo sempre avuto la capacità di registrare spaziali, e remixare e riprodurre, stampare, eseguire e condividere questo tipo di dati – il loro cervello si è sintonizzato psicospazialmente un modo in cui il nostro lotta per riconciliare oggi.

cose divertenti! Sto cercando di toccare questo fondamentale cambiamento nel libro che ho pubblicato in autunno chiamato Meet the Kinect ( http://www.apress.com/9781430238881 ) che riguarda la visione volumetrica e i sistemi di programmazione – che il kinect ha appena portato a un punto di prezzo al consumo … la prossima grande interruzione saranno i veri display volumetrici 3D che costano tanto quanto un MakerBot in un primo momento, quindi scendono a circa $ 400.

la mia testa è in questo spazio da un po ‘di tempo e io amo vedere questi repository universali prendere vita.